PER INIZIARE...

Cosa fare per poter sfruttare lo spazio di un balcone per poter coltivare qualche ortaggio?
Innanzitutto, occorre scegliere quelle specie che non hanno bisogno di grandi quantitativi di terriccio, dato che il nostro spazio è limitato.

 

 

COSA SEMINARE?

Si a rucola, ravanellicarote e lattuga romana.

RAVANELLO
Si coltiva soprattutto nei climi temperati e freschi. Si semina in vasi profondi almeno 20 cm creando file distanti 10-15 cm e interrando il seme alla profondità di 1-2 cm.
E’ maturo per la raccolta 30-60 giorni dopo la semina. Va raccolto subito, non bisogna lasciarlo crescere eccessivamente perché l’ortaggio potrebbe rovinarsi e perdere le sue qualità.

 

RUCOLA
Si può seminare in una cassetta lunga almeno 40 cm, creando file distanti 15-20 cm l’una dall’altra, alla profondità di 1 cm. E’ una pianta che si sviluppa tutto l’anno nei climi temperati e da marzo a settembre nei climi freddi. Germina in pochi giorni, la raccolta può essere effettuata 40-60 giorni dopo la semina.
Per consentire alle piante di rigenerarsi occorre tagliare sopra il colletto che è la zona di confine fra il fusto e l’apparato radicale.

CAROTA
Si semina in vasi profondi 15-20 cm interrando il seme a 0,5 cm di profondità. La sua germinazione è lenta, per accelerarla lasciare i semi un giorno all’interno di un panno umido. Appena le piantine emettono la quarta foglia, vanno diradate in modo da lasciare una pianta ogni 4-5 cm.
Le carote si raccolgono 2 o 3 mesi dopo la semina prima che abbiano raggiunto il loro completo sviluppo.

LATTUGA ROMANA
Si può seminare da fine marzo a giugno direttamente nel vaso.
I contenitori devono avere una profondità minima di 30 cm, sono perfetti quelli rettangolari lunghi 60 cm e larghi 30 cm.
Va seminata non in un’unica fila, ma in maniera leggermente obliqua: ciò permette di sfruttare lo spazio del vaso in maniera ottimale e far sviluppare al meglio le piante.
Il vaso va esposto in posizione di mezz’ombra o in zone che hanno il sole diretto per poche ore al giorno. Se il balcone ha un’esposizione continua al sole, si può prevedere un ombrellone o un telo che protegga le piante durante le ore più calde della giornata.
Volendo, si può anche piantare in vaso da agosto a settembre, evitando i mesi più caldi dell’anno.

 

 

PICCOLI ACCORGIMENTI

Meglio scegliere un vaso ampio, possibilmente di plastica perché è più leggero. È importante che la cassetta sia munita di fori per lo scolo dell’acqua: i ristagni idrici, infatti, possono compromettere la coltivazione.

Sul fondo del vaso stendere 6 cm di argilla espansa che assicura il corretto drenaggio. I vasi possono essere tranquillamente posizionati accanto ai vasi delle piante ornamentali. Usare sempre un terriccio nuovo e fresco. L’ideale è un mix creata da tre parti di terriccio universale e una di sabbia. Periodicamente sostituire gli strati di terriccio più superficiali e nei vasi più piccoli sostituire completamente il terriccio.

 

 

QUANDO ANNAFFIARE

Il segreto è quello di annaffiare in modo costante, ma non eccessivo.
Quando le temperature si alzano prestare attenzione al fatto che il terriccio non si secchi eccessivamente.
Nelle prime settimane occorre monitorare con attenzione il comportamento del terriccio e bagnarlo di conseguenza. Quando si annaffiano le piante, è meglio non bagnarle mai a pioggia, meglio versare l’acqua sul terreno, preferibilmente sui bordi, per non creare uno shock termico.
Nel periodo di produzione, se mancano le piogge, è necessario irrigare tutti i giorni.
È consigliabile innaffiare di sera, dopo il tramonto. Le piante vengono meno stressate e hanno l’intera notte per assorbire l’acqua mentre innaffiando al mattino presto buona parte dell’acqua evaporerà con il sole.

Ticino Case Expo
a Lugano 2017

Vai sul sito, compila il form e verrai ricontattato

Vi aspettiamo dal 17 al 19 novembre 2017 per la terza edizione luganese di Ticino Case Expo. Save the date!

Leggi tutto

Sei un'agenzia immobiliare?
Affida a Ticino Case i tuoi annunci!

Scopri perché scegliere Ticino Case

Approfitta della molteplice visibilità, ti offriamo: rivista cartacea, portale e rivista in digitale. Chi può darti di più? [...]

Leggi tutto